Galleria Fotografica

image00001
image00002
image00003
image00004
image00005
image00006
image00007
image00008
image00009
image00010
image00011
image00012
image00013
image00014
image00015
image00016
image00017
image00018
image00019
image00020
image00021
image00022
image00023
image00024
image00025
image00026
image00027
image00028
image00029
image00030
image01531
image01532
image01533
image01534
image01535

Descrizione del Tour

Con il giro della Costa e Grotte del Gargano sarà possibile ammirare i seguenti scorci:

  • Rodi, Peschici e Vieste visti dal mare
  • Pizzomunno, simbolo della cittadina Garganica si erge un monolite dell'altezza di 25 metri che sovrasta la Spiaggia del Castello, deve il suo nome alla leggenda del pescatore Pizzomunno e della sua amata sirena Cristalda.
  • Spiaggia Scialara. Si stende è alle pendici del massiccio calcareo su cui è costruito il centro storico, che si affaccia su di essa sovrastata dal Castello Svevo.
  • Spiaggia di Portonuovo. Sabbia fine e fondale basso, la rendono perfetta per le famiglie con bambini, ma anche a chi cerca un po’ di relax. Dalla spiaggia è possibile ammirare l'isolotto di Portonuovo, che da lontano somiglia a una balena.
  • L'arco di San Felice, il mare e il vento hanno voluto scolpire la roccia e formare questo incantevole arco, meraviglia della natura. Da qui è visibile l'ingresso della Grotta Campana piccola.
  • Testa del Gargano, il punto più a Est del Gargano, e ne rappresenta per molti versi anche il punto più centrale tra i suoi estremi. Secondo i marinai è qui che si dividono le correnti marine del nord da quelle del sud.
  • Muovendosi in direzione Sud sono visibili la Grotta Sfondata e la Grotta dei Due Occhi nella prossimità di Baia di Campi dove successivamente avverrà la sosta bagno al contrario di quelle viste finora la spiaggia di Campi non è sabbiosa ma composta da migliaia e migliaia di ciottoli dai più svariati colori, i fondali offrono uno spettacolo di rara bellezza per chi ama le immersioni e ospitano il relitto di un'antica nave romana affondata ormai da due millenni.
  • Cala Sanguinara, anche detta “la spiaggia segreta del Gargano” la Cala Sanguinara è famosa per il colore bianco delle sue rocce e dei suoi ciottoli, nonchè dalla limpidezza delle sue acque, da visitare sono le vicine grotte marine, tra le quali spicca la Grotta dei Pomodori.
  • La spiaggia di Porto Greco è composta di ciottoli chiari e splendenti, racchiusa tra imponenti falesie calcaree che si stagliano sul mare e che a loro volta sono sovrastate da una fitta macchia mediterranea con pini d'Aleppo che discendono fino al mare. La spiaggia di Portogreco non offre servizi balneari e questo la rende una località perfetta per praticare il campeggio nautico. Da qui si scorge anche il famoso Arco di Porto Greco, raggiungibile per via mare.
  • Portopiatto sorge all'interno del complesso turistico di Pugnochiuso. È una buona spiaggia a fondo ghiaioso contornata da una pineta
  • Baia di Pugnochiuso dove sorge l'omonimo complesso turistico che nel 1962, fu realizzato da Enrico Mattei allora presidente dell'ENI, rendendo famosa l'industria turistica del Gargano in tutto il mondo.
  • Cala della Pergola graziosa caletta di ghiaia, ancora testimone di una natura selvaggia e incontaminata: caratterizzata dalla tipica macchia mediterranea, è circondata da rocciose falesie che sembrano quasi proteggerla dall'occhio vigile del tempo.
  • Nelle vicinanze possiamo trovare la Grotta delle Due Stanze e la Grotta dei Sogni. L'Arco Ricamato prende il nome dalla forma caratteristica delle rocce che lo compongono che, per via dei numerosi fori causati dalle intemperie nei secoli, ricordano vagamente un ricamo di quelli che le donne di Vieste usavano mettere nel corredo delle giovani spose come dote nuziale.
  • Baia dei Gabbiani la spiaggia di Vignanotica sorge a Mattinata lungo la strada provinciale che collega il paesino al resto del Gargano. È un luogo suggestivo “decorato” da splendidi faraglioni di calcare bianco a strapiombo sul mare, alto e ghiaioso, il fondale offre delle acque molto particolari perché si presentano azzurre, con sfumature di turchese e smeraldo, le acque sono limpide anche quando il mare è mosso. delle scogliere con il mare verde cristallino.
  • Baia delle Zagare con i suoi faraglioni faraglioni sono situati tra Vieste e Mattinata nei pressi della nota “Baia delle Zagare”, che incastonata come una perla su un tratto di costa selvaggio e incontaminato, è divenuta l'icona del turismo nel Gargano.
  • I bianchi Faraglioni di Mergoli si levano alti nel mare a pochi metri dalla riva e sono stati denominati rispettivamente “Arco di Diomede” e “Le Forbici”, le spiagge della baia sono due, l'uno accanto all'altra, divise da un'alta falesia calcarea e sono caratterizzate da una soffice distesa di sabbia chiara mista a ghiaia. La denominazione data alla baia deriva dai fiori d'arancio che in primavera e in autunno investono di profumo questo piccolo angolo di paradiso. La baia è anche conosciuta come “Baia dei Mergoli” per la numerosa presenza di merli e passeri solitari dove termina il nostro giro

 

Compra i biglietti da Vieste   Compra i biglietti da Rodi

 

Copyright 2017 - Luna Navigazione srl - PI 03919890719

Sviluppo Web e Booking online: ORA activitiesbookingsystem.com

Back to Top